Comune di Camerano

Gestione del Territorio e del Patrimonio

COMUNICAZIONE AI FORNITORI CODICE UNIVOCO UFFICIO PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA

Si comunica ai Fornitori, ai fini degli adempimenti decorrenti dal 31/03/2015, che i dati necessari alla Fatturazione Elettronica nei confronti del Comune di Camerano sono i seguenti:

Denominazione Ente: Comune di Camerano
Codice Univoco ufficio: 38WGQL
Denominazione unità organizzativa: II Settore Gestione del Territorio e del Patrimonio
Partita Iva: 00168600427

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 
                     
Ufficio Urbanistica                                                    Ufficio Edilizia
 
 

SUAP - Sportello Unico per le Attività Produttive


                       
Lavori Pubblici                                                                                         Ufficio Ambiente

 
 


AVVISO: Si avverte che a partire dal 11/01/2016 sono entrate in vigore le nuove tariffe di diritti segreteria e ricerca dovuti in materia edilizia-urbanistica-attività produttive e impianti pubblicitari, secondo gli importi di cui Allegato “A” alla delibera di G.M. n. 1 del 7.01.2016 che si riporta in allegato. Pertanto importi diversi che si dovessero riscontrare all’interno delle singole modulistiche sono da ritenersi superati. Sarà cura dell’ufficio procedere nei tempi brevi all’aggiornamento di detta modulistica.



Si comunica che dal 1° gennaio 2015, a seguito della fusione per incorporazione della "CRA Camerano" nella "BCC Filottrano" la denominazione sociale della nuova banca è la seguente:
BANCA DI FILOTTRANO
Credito cooperativo di Filottrano e Camerano società cooperativa
Piazza Garibaldi n.26
60024 - Filottrano (AN)

Inoltre, a partire dal 2 febbraio 2015 si dovrà utilizzare il nuovo codice IBAN: IT48B0854937260000140191962

CONSEGNA PRATICHE

Si avvisa la cittadinanza che dal 09/03/2012 l’Ufficio Urp, a seguito di disposizioni del dirigente del IV° Settore - Servizio Pianificazione e Gestione del Territorio, non può accettare alcuna pratica edilizia presentata allo sportello.
Questo allo scopo di impedire che incompletezza o irregolarità nella documentazione predetta provochi interruzioni o ritardi nell'iter procedurale delle pratiche.
Pertanto le istanze relative ad Edilizia Privata (S.U.E.) all'Urbanistica, alle Attività Produttive (S.U.A.P.) devono essere presentate esclusivamente nei giorni di ricevimento del pubblico presso la Segreteria del Servizio Pianificazione e Gestione del Territorio, che provvederà dopo un primo esame della documentazione prodotta ad accertare, far integrare o respingere la pratica ed alla successiva acquisizione del protocollo.


NOTE PER TECNICI

In merito alla presentazione di pratiche edilizie (S.C.I.A. e Permesso a Costruire) l’Ufficio si trova sovente nella difficoltà di istruire agevolmente le stesse per incomprensioni grafiche, dovute spesso al diverso modo dei progettisti di impostare gli elaborati.
Questo fatto oltre a causare un rallentamento nella procedura istruttoria, che comunque anche nelle pratiche autocertificative avviene, produce una non uniformità nella archiviazione dei progetti.
Dal momento che l’Ufficio procedente intende razionalizzare tutte le procedure legate alla attività edilizia e che è ormai diffuso da parte dei professionisti l’utilizzo di strumenti informatici, si ritiene doveroso informare che dal 20 Gennaio 2012 dovranno essere osservate le seguenti disposizioni, pena l’improcedibilità della pratica:

  1. Dovrà essere rigorosamente rispettato l’elenco degli elaborati da allegare alle diverse pratiche edilizie così come indicato dalla normativa e dagli elenchi riportati sui modelli tipo scaricabili o reperibili presso il sito comunale o presso gli uffici;
  2. Dovrà essere prodotta una tavola riepilogativa sovrapposta anche in scala ridotta (1:200) delle modifiche apportate all’immobile in rosso (costruzioni) e giallo (demolizioni);
  3. Ad ogni progetto dovrà essere allegato un CD contenente il modello di richiesta debitamente compilato, le relazioni, le relative asseverazioni, i conteggi volumetrici e di supefici, gli elaborati grafici in formato non modificabile che saranno archiviati sia allo scopo di ridurre il materiale cartaceo che di facilitare eventuali procedure di accesso agli atti;
  4. Le pratiche per interventi che riguardano nuove costruzioni o ristrutturazioni rilevanti dovrà contenere la documentazione prescritta dall’art. 11 del D.Lgs. n°28 3-3-2011 e ssmmi.


Essendo certo della fattiva collaborazione di tutti i tecnici interessati, si rimane a disposizione per ogni chiarimento in merito.

Il Responsabile del II Settore